Camosci, cervi e daini

Postato su Set 16, 2014

Camosci, cervi e daini

I camosci vivono nelle alte quote delle Dolomiti, anche se in inverno si avvicinano al fondovalle. Vivono in gruppi numerosi guidati da una vecchia femmina mentre i maschi vivono appartati e si avvicinano alle femmine nel periodo degli amori che avviene durante i mesi di novembre e dicembre.

Il cervo è l’abitante più maestoso delle Dolomiti per la sua grandezza. Lo caratterizzano le corna, costituite da un’asta semplice, il primo anno, e via via sempre più ramificate con il passare del tempo. Il periodo degli amori è tra settembre ed ottobre, quando ormai le corna hanno raggiunto la loro piena funzionalità: i maschi, infatti, affrontano lotte furiose per il possesso delle femmine e per difendere il luogo dell’accoppiamento.

Anche il daino è presente allo stato semiselvaggio e solo in poche località e rispetto al cervo, è molto meno “selvatico”, nel senso che non è così diffidente ed in particolare le femmine (che vivono in gruppi anche piuttosto consistenti, assieme ai cuccioli) si possono facilmente osservare anche durante il giorno, risultando scarsamente timorose dell’uomo. I vecchi maschi, che conducono vita perlopiù solitaria ed abitano zone più impervie, sono invece assai prudenti e difficilmente avvicinabili.